Il Management.it

Home » 2014 » novembre (Pagina 3)

Monthly Archives: novembre 2014

SE LAVORI IN BANCA, SCARICA QUESTA INTERESSANTE RICERCA.

banca

 

 

Oggi, in Italia, come in altre parti del mondo, il calo di redditività delle

Banche, accompagnato dalle trasformazioni di carattere socio demografico, dai

cambiamenti nelle abitudini dei consumatori e dallo sviluppo della tecnologia,

sta modificando il modello distributivo ed, in particolare, il ruolo della Filiale.

Lo sviluppo di nuove tecnologie e  l’evoluzione multicanale

stanno permettendo alle Banche di adottare modelli distributivi alternativi e

meno costosi rispetto a quelli basati sulle Filiali, anche se il più delle volte

focalizzati su specifici segmenti di clientela e prodotti.

PWC ha pubblicato questa interessante ricerca sui nuovi modelli di retail bancario e finanziario.

Per scaricare il report, clicca QUI

COME CI VEDONO I TURISTI STRANIERI ? Molto bene. Scarica la ricerca pubblicata da Sociometrica

socio

 

Sociometrica ha pubblicato il “1° Rapporto sulla Percezione dell’Italia Turistica”.

 

La ricerca è basata sull’analisi semantica delle opinioni espresse online dai turisti stranieri.

 

Il rapporto sintetizza i risultati dell’analisi semantica di 570.000 post in lingua inglese pubblicati sui social media da persone che sono state in vacanza nel nostro paese negli ultimi quattro mesi .

 

Si mette  al centro dell’analisi proprio il punto di vista dei turisti.

 

E’ stato possibile raccogliere e analizzare una mole immensa di impressioni e opinioni degli utenti, per mettere in evidenza argomenti, trend e sentiment , tracciando i più e i meno dell’accoglienza turistica in Italia.

 

Dallo studio emerge innanzitutto che l’Italia turistica è promossa a pieni voti (nella scala sintetica da 0 a 100 impiegata da Sociometrica/Expert System, il risultato è di 77, ben oltre la soglia di 60 punti, convenzionalmente considerata quella minima per poter parlare di successo, o buona percezione

 

Tra gli elementi di maggior successo risulta vincente la ristorazione (definita soprattutto “reasonable” e “worth”) e il mondo del cibo.

 

Dopo la cucina sono particolarmente apprezzati due elementi che connotano il nostro paesaggio: le piazze e le spiagge.

 

Gradito anche lo shopping, un altro elemento che fa capire quanto piaccia l’Italia dei centri storici.

 

Altro elemento di forza è la qualità dell’industria dell’ospitalità.

 

Le località vincenti hanno sia la qualità paesaggistica, quella storico-artistica, della cucina e della qualità degli alberghi.

 

Tra le località turistiche che regalano la migliore esperienza, al primo posto c’è Taormina (per l’eccellente mix di evocazione borghigiana e cultura dell’ospitalità) seguita dall’area del Salento.

Per scaricare il report, clicca QUI (previa iscrizione gratuita al sito Academia.eu

LA DURA REALTA’ DIETRO LE LUCI DELLA RIBALTA. Scarica la ricerca pubblicata dall’Associazione Bruno Trentin

stai

La dura precarietà nelle radio e tv italiane.

Per scaricare la ricerca, clicca QUI

LA PUBBLICITÀ NON RIPARTE. Leggi tutti i dati

IMG_1600.PNG

Ecco i dati completi pubblicati dalla Nielsen:

http://www.primaonline.it/2014/11/07/193679/il-mercato-pubblicitario-chiude-i-primi-nove-mesi-a-32-quotidiani-103-cinema-294-web-e-tv-stabili-tabelle/

LA GUIDA AI FINANZIAMENTI EUROPEI PER IL TURISMO. Scarica ora il documento

guida

È online la guida ai finanziamenti europei per il settore turistico.

La pubblicazione riguarda tutte le misure stanziate dalla Commissione Europea a sostegno dell’industria dei viaggi ed ha validità da quest’anno sino al 2020.

La guida chiarisce chi sono i soggetti che possono accedere ai piani di finanziamento e quali sono le misure che la Ue mette a disposizione.

Le misure sono rivolte a piccole medie imprese, enti pubblici e privati e particolare rilievo viene dato alle start up.

All’interno della guida anche diverse case history di operazioni di successo che in passato si sono avvalse del finanziamento comunitario.

Per scaricare la guida, clicca QUI

Cosa hanno in comune questi tre ragazzi?

Hanno frequentato il master MAGEM in “General Management e Sviluppo d’impresa” e subito dopo il periodo di stage, tutti e tre sono stati assunti in prestigiose aziende.

Spegea Business School conferma il suo costante collegamento diretto con le aziende.

Il Corriere del Mezzogiorno, nella sezione “Mezzogiorno Economia”, ha riportato la notizia facendo riferimento alla particolare attenzione che Spegea presta al placement dei ragazzi che partecipano ai master della business school di Bari.

La prossima edizione del MAGEM – master accreditato ASFOR – inizierà il 24 novembre e le selezioni si terranno venerdi 14 novembre alle 9:30. Il master sarà presentato mercoledi 12 novembre alle ore 15:00 presso la sede di Spegea a Bari, in via Amendola 172C.

selezioni-magem-nov

SEI PROPRIETARIO DI UNA STRUTTURA RICETTIVA. Fra poco potrai avere le prenotazioni attraverso il sito di Tripadvisor. Ecco di cosa si tratta

trip

TripAdvisor abilita TripConnect Istant Booking per hotel indipendenti e bed & breakfast.

I proprietari di strutture turistiche indipendenti potranno sfruttare la tecnologia di prenotazione di TripAdvisor attraverso accordi  di partnership con le piattaforme Premium Partner.

Questo nuovo sviluppo rientra nel progetto più ampio di TripAdvisor volto a semplificare il processo di prenotazione di hotel per i viaggiatori senza uscire dal sito di TripAdvisor.

Istant Booking su TripAdvisor è attualmente disponibile per i viaggiatori degli Usa ma nei prossimi mesi sarà esteso in tutti i paesi.

Nel frattempo, tieniti informato sugli sviluppi su questa pagina di Tripadvisor.

LE RELAZIONI ISTITUZIONALI IN ITALIA. Ecco il rapporto pubblicato da Transparency International

relazioni

Transparency International ha pubblicato il rapporto Lobbying e democrazia: la rappresentanza degli interessi in Italia.

In Italia il lobbying è un fenomeno estremamente diffuso ma al tempo stesso difficile da conoscere.

Tutti sanno che esiste, eppure continua ad essere impossibile, o quantomeno molto difficile, affermare con precisione chi svolge tali attività, nei confronti di chi, con quali mezzi ed obiettivi.

La mancanza di trasparenza sul processo decisionale e su chi lo influenza, ha portato alla sovrapposizione nell’immaginario collettivo dei concetti di lobbying e di corruzione, quasi fossero sinonimi.

La professione del lobbista viene dipinta come il mero tentativo di alcuni soggetti più influenti e ricchi (case farmaceutiche e banche, solo per citarne alcuni) di aumentare la propria influenza politica.

media non hanno contribuito a promuovere un’immagine più neutra del lobbisti, associandoli spesso a faccendieri o massoni, o trattando il lobbying sempre in relazione a scandali di corruzione.

Il report  mira a esaminare il fenomeno del lobbying in Italia per valutare il livello di accesso da parte dei cittadini alle informazioni sui gruppi di pressione (trasparenza), l’adeguatezza degli standard e comportamenti etici dei lobbisti e dei decisori pubblici (integrità) e l’eguaglianza di rappresentanza e partecipazione nel processo decisionale (parità di accesso).

I risultati confermano l’assoluta debolezza del settore del lobbying in Italia.

Il livello di trasparenza si attesta ad uno scarso 11%; un po’ più elevata, ma comunque troppo bassa, è la percentuale di integrità, che raggiunge il 27%.

Infine la parità nelle opportunità di accesso ai processi decisionali pubblici riceve un punteggio di 22 su 100.

Il voto complessivo assegnato al nostro paese è pari a 20 su 100.

Per scaricare il report, clicca QUI.

E.T. = Entrate Triplicate: la pubblicità occulta venuta dallo spazio.

ett

Vi ricordate nel film E.T. l’extra-terrestre le caramelle utilizzate dal ragazzo per attirare il piccolo alieno?
Sono il frutto di un’ingegnosa manovra di Marketing.
Spielberg sapendo dell’opportunità che gli si parava dinanzi, chiese prima alla Mars di pagare per far comparire i suoi M&M nel film, poi, dopo aver ricevuto una risposta negativa, fu accolto dalla Hershey, che ha offerto come alternativa i suoi Reese’s Pieces.
Il Risultato?
Una settimana dopo l’uscita del film, le vendite dei Reese’s Pieces erano triplicate e 800 sale cinematografiche hanno cominciato ad esporre il prodotto vicino alle proprie casse.
Leggendo questa storia non viene anche a voi il desiderio di provare queste gustose caramelle?
Il potere del Neuromarketing!

LO SCENARIO ITALIANO DELLE START UP. Leggi gratis il rapporto

start1

E’ passato un anno esatto dalla prima edizione di  “The Italian Startup Ecosystem: who is who”.
Il progetto di mappatura realizzato da Italia Startup e gli Osservatori del Politecnico di Milano non si è fermato ed è andato avanti per tracciare e disegnare la geografia dell’innovazione italiana.

E’ il boom delle startup innovative.

Sono aumentate del 120% passando da 1227 nel 2013 a 2716 nel 2014.

Le startup finanziate crescono del 74% passando da 113 nel 2013 a 197 nel 2014.
La ricerca evidenzia per il 2013 investimenti complessivi (sia da investitori istituzionali che da business angel, family office e venture incubator) in startup hi-tech in crescita del 15% sul 2012 per un valore di 129 milioni di euro (erano 112 milioni un anno prima).

start2

Una cifra che rimane in valore assoluto ancora piccola se confrontata con quella relativa ad altri paesi.

In Italia si investe in startup hi-tech un ottavo rispetto a Francia e Germania, un quinto rispetto al Regno Unito e poco meno della metà rispetto alla Spagna.
Si stima per quest’anno un calo degli investimenti, che dovrebbero riassestarsi sui 110 milioni di euro, dovuto, in buona misura, alla chiusura dei fondi con target di investimento sul Sud Italia.
Al tempo stesso però si registra un netto incremento del ruolo svolto dagli investimenti fatti da soggetti non istituzionali – business angel, family office, acceleratori and incubatori.

L’apporto di questa tipologia di investitori è in costante crescita dal 2012 ad oggi, fino ad arrivare ad un peso del 50% degli investimenti stimati per il 2014.

Per scaricare il report di Italia Start Up, clicca QUI

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: