Il Management.it

Home » 2016 » marzo (Pagina 2)

Monthly Archives: marzo 2016

EUROSPIN È DIVENTATA LA SOCIETÀ PIÙ PROFITTEVOLE DELLA GDO. Scarica il report completo di Mediobanca

copertina

 

Il Centro Studi Mediobanca ha pubblicato uno nuovo studio sul sistema distributivo italiano.

.

Il report esamina sei tra i maggiori Gruppi italiani della Gdo operanti prevalentemente nella distribuzione alimentare al dettaglio.

.

Il fatturato dei maggiori operatori della Gdo italiana è cresciuto tra 2010 e 2014 dell’1,5%, ma ha ceduto l’1% nell’ultimo anno.

.

fatturato

 .

Il record di crescita delle vendite dal 2010 spetta ai discount di Eurospin Italia (+48,7%), seguita da Esselunga (+10,7%).

.

Non si arresta nel 2014 la caduta dei gruppi francesi.

.

Dal 2010 Carrefour ha ceduto il 19,1%, Auchan-SMA il 13,7%.

.

Anche nel 2014 Eurospin (+6,3%) è cresciuta più di Esselunga (+1,2%) e il suo fatturato (4,1 miliardi) si avvicina a quello dei gruppi francesi (4,6 miliardi).

.

Esselunga è ancora lontana a 6,9 miliardi.

.

Ecco la distribuzione del numero dei punti vendita.

.

punti vendita

 .

Le difficoltà dei gruppi francesi sono evidenti anche nella caduta dei ricavi per mq: -17,1% per Carrefour, -15,2% per Auchan-SMA.

.

Esselunga si conferma il gruppo più efficiente, con 16mila euro di vendite per metro quadro.

.

fatturato per metro qauadrato

.

La società più redditizia è Eurospin Italia, con un roe nel 2014 pari al 24,2% contro il 13,6% di Esselunga e utili al 5,8% dei ricavi contro il 4,9% di Esselunga.

.

roe

 .

I risultati di Eurospin Italia sono in costante miglioramento dal 2010 e dal 2012 la società è più redditizia di Esselunga i cui margini economici sono invece in progressiva riduzione.

.

I punti di forza di Eurospin:

– veloce riclico del magazzino (17,5 giorni),

– rapido pagamento dei fornitori (67 giorni),

– bassa incidenza dei costi del personale (5,6% del fatturato), meno della metà della media degli altri operatori.

 .

Il fatturato per addetto di Eurospin è pari al doppio di Esselunga: 650mila euro contro 325mila.

.

fatturato per dipendente

.

Eurospin conta 6.300 dipendenti contro i 21.100 di Esselunga.

.

Il sistema delle maggiori Coop ha chiuso il 2014 con un fatturato aggregato a 11,2 miliardi, in perdita operativa (-0,2% il mon sul fatturato), ma con un risultato corrente (2,6% del fatturato), grazie al contributo della gestione finanziaria (2,8% del fatturato).

.

Per scaricare il report completo di Mediobanca, clicca QUI

.

Firma tua il management

FINALMENTE RIPARTE LA NATALITÀ DELLE AZIENDE. Scarica il nuovo report pubblicato da Cerved

Copertina cerved

.

CERVED ha pubblicato gli ultimi dati sull’imprenditoria in Italia.

 .

Dopo quattro anni tornano finalmente a crescere le vere nuove imprese, società iscritte al Registro delle Imprese e non riconducibili ad altre precedentemente attive.

 .

La crescita è accompagnata da un diverso mix nelle forme giuridiche scelte dagli imprenditori.

 .

Diminuiscono le forme più semplici, imprese individuali e società di persone, mentre risulta in forte aumento il numero di società di capitale, grazie al contributo decisivo delle Srl semplificate.

.

statista cerved crescita forma giuridica

In aumento anche le nuove imprese con potenziale di innovazione.

.

Un’analisi realizzata applicando i sistemi di ricerca semantica di SpazioDati agli archivi di Cerved indica che il numero di startup innovative potrebbe essere significativamente superiore a quello di aziende che si sono iscritte alla sezione speciale del Registro delle Imprese.

 .

Le statistiche indicano che nel 2015 sono nate 272 mila nuove imprese, lo 0,4% in più dell’anno precedente.

Ecco la ripartizione delle nuove imprese per settori:

Variazione settori agricoltura

.

Per scaricare il report pubblicato da CERVED, clicca QUI

.

Firma tua il management

IL MERCATO DELL’USATO IN ITALIA. Scarica l’indagine pubblicata da DOXA

01 - Copertina Doxa

.

Il mercato dell’usato è oggi un paradigma economico e sociale che coinvolge il 50% della popolazione italiana under 45 che vende e acquista oggetti usati, grazie alla tecnologia, anche online (40%).

 .

La ricerca Doxa commissionata da Subito, conferma che la Second Hand Economy genera un volume di affari pari a 18 miliardi di euro, ovvero l’1% del PIL italiano.

.

04 - 18 miliardi il mercato dell'usato in italia

 .

Ai veicoli la leadership indiscussa del volume d’affari online con 4,2 miliardi di euro, seguiti dal mondo dell’arredamento e degli elettrodomestici (980 milioni).

.

.

In questo scenario sta crescendo anche il peso di altri settori come la moda, che copre un volume di affari pari a 360 milioni di euro, e l’, con 340 milioni.

05 - I settori trainanti dell'usato

.

Chi compra il second hand continua a farlo anno dopo anno (56%), confermando la propria scelta verso uno stile di vita smart e sostenibile, in cui i mercatini e le modalità offline stanno progressivamente lasciando il posto al digitale.

.

Sempre più gli italiani sono dunque sensibili al tema del second hand per motivazioni economiche, ambientali e legate al proprio stile di vita.

 .

 La volontà degli italiani di liberarsi del superfluo (58%) e di soddisfare il desiderio di cambiamento (13%) stimola la crescita di questo mercato.

.

03 - il ruolo centrale dell'usato nei consumatori

.

Per scaricare il report della DOXA, clicca QUI

 

Firma tua il management

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: