Il Management.it

Home » 2017 » aprile

Monthly Archives: aprile 2017

“…IN ITALIA CI SONO TROPPI LAUREATI…”. Si, come no. Siamo al penultimo posto nell’U.E. Scarica il nuovo rapporto pubblicato da Eurostat

Copertina

.

rino-scoppio-per-blog

Rino Scoppio 

.

Eurostat ha pubblicato un interessante studio sui laureati all’interno dell’U.E.

.

.

Nel 2016, la percentuale di laureati tra le persone tra i 30 e i 34 anni è cresciuta in tutti i paesi membri dell’Ue rispetto al 2002 ma l’Italia è tra gli Stati con la percentuale più bassa (26,2%).

.

Una quota inferiore a quella dei laureati italiani si registra solo in Romania (25,6%).

.

italia

.

Per quanto riguarda la distinzione tra maschi e femmine, la maggioranza dei laureati è donna in tutte la nazioni dell’Unione, fatta eccezione per la Germania.

.

Uomini donne otale

.

L’Italia da questo punto di vista è in linea con tutti gli altri Stati: il 32,5% dei laureati è donna contro il 19,9% di uomini.

.

donne
.
Lo studio di Eurostat prende in considerazione anche i tassi di abbandono scolastico (early school leavers).

.

L’Italia è la quinta peggiore dietro solo, oltre a Malta e Spagna,  a Portogallo e Romania.

.

.

abbandono

.

.

Per scaricare lo studio Eurostat, clicca QUI

 

.

SU LINKEDIN ARRIVA IL LEAD GEN FORMS. Raccogli i dati di contatto dei tuoi potenziali clienti. Ecco come funziona

copertina

.

rino-scoppio-per-blog

Rino Scoppio 

.

Linkedin ha introdotto un nuovo strumento per acquisire i dati di contatto dei nostri potenziali clienti.
.
La novità prende il nome di Lead Gen Forms.
.

Ecco come si attiva

.

Andiamo sullo strumento GESTIONE CAMPAGNE e clicchiamo su “Crea Contenuti Sponsorizzati”

.

.

03 - amministratore campagne
.

.

Selezioniamo l’opzione Raccogli i dati di contatto con LinkedIn Lead Gen Forms.

.

Seleziona una campagna pubblicitaria già esistente o creane una nuova.

.

Clicca su Crea un nuovo Form che sarà compilato dal nuovo utente;  puoi scegliere massimo sette opzioni di domande.

Nome e Email saranno visibile in automatico.

.

.

04 - select

.

Compila le varie impostazioni del formulario:

 .

Nome del formulario, Lingua, Titolo, Dettagli dell’offerta, Disclaimer della Privacy.

.

.

Crea un messaggio di ringraziamento.

.

06 - ringraziamento
.
Seleziona un bottone di invito all’azione (Call to Action).

.

Seleziona il target di utenti a cui vuoi che sia mostrato il formulario.

.

Lancia la campagna.

.

Ecco il risultato finale.

.

07 - Risultato finale

.
.
Ecco QUI l’annuncio ufficiale di Linkedin

.

L’ITALIA È IL LEADER MONDIALE NEL DESIGN. Ecco le ultime statistiche

copertina

 

.

rino-scoppio-per-blog

Rino Scoppio 

.

Il design si è dimostrato in questi ultimi anni come una delle più solide strategie anticrisi.

.

Le oltre 175.000 imprese europee di design hanno prodotto nel 2015 una ricchezza di circa 26 miliardi di euro, il 49,4% in più del 2010.

.

design in europa

.

Una percentuale che rende il design il quinto settore per crescita a livello europeo e ne testimonia la grande dinamicità.

.

Tra queste imprese, molte parlano italiano, perché il design è il marchio di fabbrica del made in Italy.

.

Per analizzarne successi e potenzialità è nato il rapporto ‘Design Economy’ realizzato da Fondazione Symbola e presentato al Salone del Mobile di Milano .

.

Il nostro Paese mantiene un ruolo di leadership nel design.

.

A cominciare dal numero di imprese attive: 29 mila.

.

il design in italia i numeri

.

.

Con 4,4 miliardi di euro di fatturato del design  l’Italia è seconda tra le grandi economie europee dopo la Gran Bretagna (8,8 miliardi).

.

In Europa, quasi un addetto nel design su cinque (17,4%) è italiano; in numeri assoluti si tratta di 47.274 occupati nel settore sui 272.268 dell’UE.

.

il design in 5 paesi

.

.

Per scaricare il report di Symbola, clicca QUI

 

.

SONO SEMPRE DI PIÙ GLI ITALIANI CHE COMPRANO E VENDONO PRODOTTI USATI. Ecco gli ultimi dati pubblicati da DOXA

01 - copertina

rino-scoppio-per-blog

Rino Scoppio 

E’ stata pubblicata la nuova edizione dell’Osservatorio 2016 Second Hand Economy promosso da DOXA per Subito.it

.

Il mercato dell’usato si conferma un settore in continua crescita in Italia.

..

Oggi la Second Hand Economy genera un impatto di 19 miliardi di euro (+1 miliardo rispetto al 2015) pari all’1,1% del PIL del Paese.

.

.

02 - il valore totale del mercato

.

Emerge una crescente propensione degli italiani nei confronti di questa nuova forma di economia.

.S

Sempre più persone vendono online i loro oggetti usati.

.

Questo nuovo tipo di economia digitale vale 7,1 miliardi di euro (+300 milioni rispetto al 2015).

.

03 - il valore dell'usato on line

 

.

Ecco i settori sui quali si rilevano i volumi di scambi maggiori

 

.

 

05 - cosa si acquista cosa si vende

.

Per scaricare il rapporto completo pubblicato da DOXA, clicca QUI

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: